Visual Testing

Normativa di riferimento

UNI EN ISO 17367:2011 “controllo non distruttivo delle saldature- Esame visivo dei giunti saldati per fusione” ex. UNI EN 970 o dal codice ASME V art.9 

Strumentazione utilizzata per eseguire la prova: 

Il metodo Visivo può essere utilizzato con modalità diretta alla superficie, dopo aver valutato i requisiti minimi ambientali (illuminamento >500 LUX), utilizzando strumentazioni certificate, come: calibri digitali, calibro per saldature cambridge, calibro per saldature hi-lo, calibri per la misurazione dell’altezza di gola, oculari graduanti, lenti di ingrandimento reperibili in commercio in kit a costi limitati.
Nel caso in cui non sia possibile accedere direttamente alle superfici in esame, possono essere utilizzati dei sistemi di visione remota come l’endoscopia a fibra ottica, la quale permette di ispezionare aree non accessibili (l’interno di tubi saldati, cisterne ecc.) ottenendo immagini ad alta risoluzione e con la possibilità di effettuare foto e filmati per documentare le anomalie riscontrate.

Applicazione:  

Tra le difettologie più critiche rilevabili con questa tecnica possiamo citare la mancanza di fusione, mancanza di penetrazione, cricche al centro del cordone e/o di cratere, soffiature affioranti, extradosso eccessivo, insellamenti,  incisioni marginali, irregolarità di maglia, spruzzi, misurabili e valutabili con l’utilizzo della normativa UNI EN ISO 5817.
Per definizione, non esistono tecniche non distruttive in grado di determinare la qualità di un giunto al 100% ma l’applicazione di almeno due metodologie differenti (tecnica superficiale + tecnica volumetrica) permette di ottenere un risultato molto soddisfacente.

L'INDAGINE

UNI EN 1330-10; UNI 6520-1; UNI EN ISO 5817:2008; UNI EN 13018; UNI EN 13927; UNI EN 17637; UNI EN 970.

Proprietà. Riflessione e rifrazione. Illuminazione e acutezza visiva. Temperatura di colore.

Fondamenti di ottica e fotometria. Fisiologia della visione.

La sicurezza durante l'ispezione visiva, i rischi e le precauzioni.

Sistemi di visione per Esame Diretto come specchi, lenti, profilometri e calibri.

Strumentazione per esame visivo Remoto: Endoscopi (applicazione, composizione e funzionamento); Sonde; Oroscopi; Fibroscopi.

Documentazione necessaria e procedura scritta da seguire step by step per validare l'indagine.

FORMAZIONE

L'indagine Visiva o Visual Testing è una metodologia che prevede la redazione di 3 report d'indagine su campioni, un Esame Generale relativo alle conoscenze su acciaio e saldature e un Esame Specifico per verificare le conoscenze relative alla metodologia e alla sua applicazione. Il superamento dell'Esame prevede il rilascio della certificazione e del patentino di II livello in VT (Visual Testing) un patentino obbligatorio per gli operatori che eseguono questo tipo di controllo sulle componenti saldate. 

La parte teorica verrà affrontata in aula con il supporto di Simula, un software multimediale per la formazione del personale addetto ai CND.

Simula viene utilizzato da:
- importanti centri di formazione come supporto didattico nei corsi di certificazione CND.
- grandi aziende italiane e straniere per l'addestramento del proprio personale
- diverse Università ed Istituti italiani e stranieri (Inghilterra, Stati Uniti e Canada...).
Clicca e scopri la formazione.

Richiedi un PREVENTIVO

PROVE SUL CAMPO

Nel controllo non distruttivo con esame visivo (VT) l'interpretazione e la valutazione dei risultati viene effettuata oggettivamente dall'operatore in base a specifici parametri di accettabilità della particolare difettologia del componente in esame. Permette di ottenere innumerevoli informazioni dai giunti saldati, non solo dal punto di vista difettoscopico ma viene applicato anche per misurare le caratteristiche dimensionali. Quest’ultimo aspetto difatti risulta molto critico soprattutto per le giunzioni soggette a fatica.
Clicca e scopri le prove sul campo.

Richiedi un PREVENTIVO

TOP ;