16 CFP RICONOSCIUTI

AD ARCHITETTI E GEOMETRI ISCRITTI AL CORSO

Attività Tecniche per la Redazione del CIS

Guida pratica all'esecuzione di rilievi e verifiche per la compilazione della documentazione necessaria al rilascio del CIS - 1° livello secondo il Regolamento del Comune di Milano e le linee guida dell'Ordine degli Ingegneri della provincia di Milano.

Guida pratica alla redazione del CIS

Il Programma del Corso in aula, della durata di 2 Giorni è definito sulla base delle linee guida dettate dal regolamento per eseguire indagini di I livello. Durante il Corso infatti verranno presi in esame, punto per punto, le seguenti argomentazioni:

  • Analisi storico critica: la ricerca della documentazione esistente di progetto e collaudo; la ricostruzione storica di eventi eccezionali o modifiche al progetto, intervista alla proprietà/amministratore, verifica della pratica VVF e di altre pratiche edilizie (condoni, ampliamenti ecc);
  • Definizione dell’organismo strutturale primario: schema statico; definizione della tipologia della struttura portante; Dimensionamento generale; verifica della congruità dei carichi con la destinazione d’uso dei locali; verifica della presenza di ampliamenti/sopraelevazioni realizzati in un momento secondario; presenza di strutture non portanti connesse alle primarie e determinazione del relativo stato di conservazione; tipologia e geometria delle fondazioni.
  • Interazione con fattori esterni indipendenti dal fabbricato: interazione con fabbricati attigui, non oggetto della certificazione, e pericoli derivanti; condizioni al contorno di tipo geometrico; problematiche di natura geotecnica e geologica; allagamenti per risalita di falda/esondazioni.
  • Sopralluoghi interni: rilievo visivo della corrispondenza delle geometrie con il progetto, ispezione dei piani e individuaizone dello spessore dei muri, volte spingenti ecc.; verifica di ammaloramenti dovuti a vetustà, fattori atmosferici e/o organici, stato delle scale, stato dei controsoffitti, presenza di impianti in disuso potenzialmente pericolosi.
  • Sopralluoghi esterni: stato di cornicioni, decorazioni, facciate, balconi, ringhiere, ballatoi, delle scale, del tetto e del manto di copertura, dei comignoli, dell’illuminazione esterna, di elementi in quota non vincolati, verifica della presenza e dello stato di strutture di confine.
  • Analisi visiva dello stato generale: presenza di fessurazioni evidenti, cedimenti differenziali importanti, degrado strutturale (ad es. ruggine su copriferri), fessurazione di tamponanemnti non strutturali, fessurazione delle finiture in relazione a spostamenti della struttura, verifica inflessione eccessiva di travi e/o solai; inflitrazioni e umidità e altre anomalie.
  • Catalogazione, riproduzione e giudizio di pericolosità di eventuali stati fessurativi strutturali individuati attraverso l’indicazione del tipo di materiale e di elemento, riproduzione dell’andamento del quadro fessurativo, misurazione della sua ampiezza e, in caso di bisogno eventuale approfondimento di II livello (Prove Non Distruttive) che conduca a un giudizio motvato sulla sicurezza strutturale. La compilazione della relazione tecnica e l’emissione del giudizio finale. Il riassunto finale delle ispezioni.
  • Al termine: Esame di Certificazione di II livello in Indagine Visiva delle Opere.

Offerta Formativa

  • CORSO
  • 300
    per partecipazione alle 2 giornate di Corso
  • CERTIFICAZIONE
  • 250
    per Partecipazione all'esame in VT e rilascio del patentino

Calendario Formativo

CIS Milano

17/18 Ottobre 2017

CIS - Modena

17/18 Ottobre 2017.

Compila il Form indicando se sei interessato al Corso su Modena o su Milano.
Indicare se si è interessati al Corso su Modena o su Milano
TOP ;