Normativa di riferimento:

UNI EN 583-1/2004, UNI EN 12504-4/2005

Strumentazione utilizzata per eseguire la prova: 

Ultrasuoni: Sonde e Centralina. Lo strumento utilizzato per le misure ultrasoniche è costituito da un generatore di segnali elettrici che alimenta un trasduttore.

Quest’ultimo produce un impulso ultrasonoro destinato ad attraversare il materiale sotto indagine. Un altro trasduttore riceve l’impulso precedentemente inviato lo ritrasforma in segnale elettrico. Il segnale ricevuto viene elaborato da un circuito digitale che comunica visivamente o su sim-card i parametri richiesti.

Applicazione:

Attraverso questa metodica è possibile avere dati per stimare le caratteristiche meccaniche della struttura indagata in quanto la propagazione di onde ultrasonore è funzione dalla densità del materiale, del modulo elastico e del coefficiente di Poisson.

Le variazioni velocità di propagazione degli ultrasuoni ci informano sulle caratteristiche meccanico elastiche del materiale sul livello di omogeneità, sulla qualità, sull’eventuale deterioramento e sulla presenza di eventuali vuoti o inclusioni. La presenza di imperfezioni o disomogeneità nel corpo, infatti provoca l’insorgere di fenomeni di scattering che si manifestano con la presenza di eco spurie, riverberi e, in generale, attenuazione dell’onda sonora. Questa metodologia di indagine è particolarmente utile per monitorare le strutture, l’efficacia nel tempo di interventi di risanamento e il miglioramento delle caratteristiche meccaniche del mezzo.

L’indagine strutturale prevede l’eventuale applicazione di tre tecniche d’acquisizione dei dati:

  • trasmissione diretta;
  • trasmissione semi-diretta;
  • trasmissione indiretta.

I metodi di prova con ultrasuoni per il calcestruzzo nelle costruzioni,  hanno realizzato, negli ultimi anni, progressi visibili. Si è potuto evidenziare in particolare i miglioramenti nei sistemi di analisi e testing differenti tramite il confronto e lo scambio di esperienze.

La prova con ultrasuoni si basa sulla determinazione della velocità di propagazione degli impulsi di un treno di onde immesse nel calcestruzzo sottoposto a verifica (misure per trasparenza).

FORMAZIONE

L'indagine Sclerometrica è una metodologia che prevede la redazione di report d'indagine, un Esame Generale relativo alle conoscenze del materiale CLS e un Esame Specifico per verificare le conoscenze relative alla metodologia e alla sua applicazione. Il superamento dell'Esame prevede il rilascio della certificazione e del patentino di II livello in UT (Esame con Ultrasuoni). Il metodo è inserito nel contesto delle indagini eseguite per la caratterizzazione del CLS.
Clicca e scopri la formazione.

Richiedi un PREVENTIVO

PROVE SUL CAMPO

Il metodo è utilizzato per valutare dell’omogeneità del cls; individuare fessure e vuoti, valutare variazione delle proprietà del cls nel tempo e eventuali difetti di getto. Combinato con gli Ultrasuoni nella prova SONREB viene utilizzato nel contesto di studi di vulnerabilità a sostituzione del 50% delle prove distruttive per ricavare i valori di riferimento da inserire nei software di calcolo.
Clicca e scopri le prove sul campo.

Richiedi un PREVENTIVO

TOP ;